‘OK-Net EcoFeed: per mangimi bio al 100%

‘OK-Net EcoFeed: per mangimi bio al 100%

Una mano tesa agli allevatori biologici di suini e pollame che vogliono perseguire l’obiettivo di utilizzare al 100% i mangimi biologici e regionali, arriva da ‘OK-Net EcoFeed’, il progetto finanziato nell’ambito di Horizon 2020, coordinato da IFOAM e di cui AIAB è partner. Un obiettivo chiave della zootecnia biologica è, infatti, che gli animali siano nutriti con mangimi prodotti in fattoria o nei pressi di essa. Ma questo obiettivo, in vaste regioni d’Europa, è difficile da raggiungere. I mangimi spesso devono infatti essere importati da regioni che si trovano lontane dalle zone di allevamento degli animali. Il problema è più difficile per i mangimi proteici, che a volte non sono nemmeno disponibili in qualità biologica. “L’aumento della disponibilità di mangimi biologici e regionali migliorerà ulteriormente la sostenibilità dell’agricoltura biologica”, ha dichiarato Bram Moeskops, coordinatore del progetto OK-Net EcoFeed. “Lavoreremo con agricoltori, allevatori e con l’industria dei mangimi biologici per realizzare soluzioni pratiche disponibili per migliorare l’uso di mangimi biologici e regionali”.
Tutte le conoscenze generate dal progetto saranno formattate in pratiche schede e video e rese disponibili sulla piattaforma OK-Net Knowledge.
“OK-Net EcoFeed lavorerà con 11 gruppi di innovazione che faciliteranno lo scambio di conoscenze tra agricoltori, imprenditori, ricercatori e consulenti”, ha assicurato Bruce Pearce, vice direttore Programmi presso il Centro di ricerca organica. “Questi gruppi identificheranno le innovazioni da zero e assicureranno che le soluzioni diffuse dal progetto funzionino nel mondo reale dell’agricoltura e degli affari. I gruppi di innovazione sono tra i pionieri nella produzione di suini e pollame biologici nel loro paese “.