SETTORE INTERNAZIONALE

Le attività del settore internazionale di AIAB ruotano attorno alla promozione dell'agricoltura biologica come metodo di produzione capace di garantire la sovranità alimentare dei popoli. Nel nord come nel sud del mondo l'attività dell'associazione è rivolta alla creazione di reti di partenariato e di scambio di esperienze per un mutuo sviluppo tra comunità locali attraverso l'uso sostenibile delle risorse naturali e ambientali, il rispetto dell'ambiente e dei diritti umani. 

AIAB aderisce a La Via Campesina (LVC) e a livello europeo è presente nell'European Coordination Via Campesina (ECVC), seguendo gli Advisory group della Commissione Europea sull'agricoltura biologica. 

AIAB è socia dell'International Federation of Organic Agriculture Movements (IFOAM), e aderisce all'Intercontinental Network of Organic Farmers Organizations (INOFO) ed ha rappresentanti in IFOAM  UE, intervenendo attivamente sulle politiche agricole europee e nel settore ricerca. 

AIAB ha sottoscritto diversi accordi di partenariato internazionali con associazioni di produttori del sud del mondo (Africa Occidentale, America Latina e Centrale, Medio Oriente e Mediterraneo) per promuovere nuovi modelli di creazione e trasferimento dell’innovazione in agricoltura che si basano sulla comunicazione di esperienze e informazioni tra pari (farmer-to-farmer) nell'ambito di visite di scambio. 

AIAB in Italia è socio attivo del Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare (CISA) ed gioca un ruolo importante nell'organizzazione di  tutti i principali eventi mondiali della società civile organizzati dall'International Planning Committee for Food Sovereignty (IPC)  in occasione dei vertici e degli appuntamenti governativi promossi dalla FAO e dall'IFAD. 

AIAB collabora partner europei ed internazionali (ONG, organizzazioni contadine, organizzazioni di allevatori e pescatori, centri di studio e ricerca) in progetti di cooperazione promuovendo il metodo dell'agricoltura biologica con l'obiettivo di innescare processi di sviluppo rurale capaci di garantire la sicurezza e la sovranità alimentare delle popolazioni locali.

AIAB crede nell'educazione allo sviluppo come strumento di crescita e affermazione della sovranità alimentare dei popoli. L'educazione rurale è di cruciale importanza per l'affermazione di nuovi modelli di sviluppo e quindi di produzione e consumo. Le diverse esperienze progettuali maturate negli anni hanno portato alla realizzazione di efficaci strumenti didattici attraverso i quali AIAB  continua la sua opera di formazione ed educazione a modelli di vita alternativi, consapevoli e sostenibili.