Il progetto “ANTEA” mira a sviluppare la tecnologia blockchain e a realizzare attività pilota finalizzate all’applicazione della tecnologia alla tracciabilità delle filiere produttive.

Ci sono due fenomeni che impattano negativamente sul sistema italiano dell’agrifood:

  • l’Italian sounding
  • la contraffazione.

Per la tutela e la valorizzazione dell’agrifood italiano e per la valorizzazione del Made in Italy è di vitale importanza tracciare i prodotti lungo tutta la catena produttiva tramite le nuove tecnologie.

La tecnologia Blockchain applicata al settore alimentare risolve in modo veloce e trasparente il problema legato alla sicurezza alimentare.

Le informazioni scritte in blockchain sono immodificabili, dando massima garanzia di veridicità del dato.
La blockchain applicata al settore agroalimentare rappresenta un’importante innovazione sociale, definita da sei particolari caratteristiche:

  • Trasparenza
  • Tracciabilità
  • Interconnessione
  • Fiducia
  • Anti-contraffazione
  • Validità legale.

 

Gli obiettivi del progetto ANTEA sono i seguenti:

  • Sviluppare un sistema di tracciabilità della filiera di produzione delle imprese agricole attraverso l’applicazione della tecnologia Blockchain;
  • Diffondere conoscenza su pratiche commerciali scorrette, codice del consumo e certificazioni alimentari attraverso la realizzazione di una ricerca;
  • Incrementare le competenze dei cittadini, degli imprenditori e degli esperti legali sulla normativa del Consumo e delle Certificazioni Alimentari e in materia di protezione e sicurezza alimentare;
  • Informare la cittadinanza sulla sicurezza alimentare e sui vantaggi del consumo consapevole e responsabile.

Capofila:

Partner:

 

Sito web del progetto: www.progetto-antea.com