Il 17 aprile è arrivato. Nel contesto di Covid-19, la questione del ripensamento del nostro modello economico e dell’importanza della sovranità alimentare è ancora una volta una questione chiave.

Questa giornata internazionale della lotta contadina è un’opportunità per ricordare ai nostri decisori locali, nazionali e regionali e ai concittadini il ruolo cruciale degli agricoltori nella produzione di alimenti sani e freschi.
Una campagna virtuale sarà lanciata da Nyéléni Europa e Asia centrale (Nyéléni ECA) nell’ambito di un invito all’azione di La Via Campesina (LVC), #StayHomeButNotSilent.
Miriamo ad evidenziare alcune delle questioni chiave in gioco e fare richieste concrete relative ai seguenti settori chiave:

* Esprimere solidarietà e messaggi di sostegno con tutti i piccoli produttori alimentari, come contadini, pescatori, operatori del settore alimentare e agricolo (molti dei quali sono migranti) e pastori-pastori che si assicurano che abbiamo cibo nei nostri piatti;

* Diffondere il messaggio che i piccoli produttori alimentari, i contadini, i pescatori, i lavoratori alimentari e agricoli (molti dei quali sono migranti) e i pastori-pastori mobili alimentano il popolo e sono i custodi della nostra sovranità alimentare;

* Proteggere e garantire i diritti dei contadini e delle altre persone che lavorano nelle aree rurali (UNDROP), come articolato nella Dichiarazione delle Nazioni Unite, approvata nel 2018; In particolare, proteggere e garantire mercati agricoli locali, redditi stabili e dignitosi per i piccoli agricoltori, nonché salari e condizioni adeguate per i lavoratori rurali e protezione specifica per i lavoratori migranti stagionali e sfollati con problemi di documentazione o residenti in situazioni precarie;

* Influenzare la stesura di Farm to Fork e le strategie sulla biodiversità nell’ambito del Green Deal europeo, che sarà presentato il 29 aprile nell’Unione Europea; Discussioni sull’influenza sulla riforma della politica agricola comune (PAC) al Parlamento europeo e con i governi nazionali nell’Unione europea (UE);

* Sottolineare le incongruenze e le contraddizioni all’interno delle politiche dell’UE e nazionali, in particolare il continuo negoziato di accordi di libero scambio (ALS) nella nostra regione;

* Bloccare tutti i tentativi di deregolamentare gli OGM, comprese le nuove tecniche genomiche, con una rigorosa attuazione dell’attuale legislazione UE sugli OGM e vietare i brevetti su piante e animali;

* Evidenziare il crescente problema del land grabbing, dell’accesso alla terra e spingere per una direttiva UE sulla terra che ECVC sta sviluppando con gli alleati, così come altre politiche nazionali nella nostra regione;

* Sensibilizzare in merito alle discussioni in corso con le pertinenti agenzie delle Nazioni Unite come la FAO sui sistemi alimentari sostenibili e l’agroecologia.

Vogliamo sensibilizzare sulle diverse lotte dei produttori alimentari in Europa, in modo da evidenziare ciò che molti decisori fanno fatica a vedere: esiste una comunità forte e appassionata di contadini e piccoli agricoltori, pescatori, pastori, pastori mobili, agricoltori e operatori alimentari e altri produttori alimentari che sono orgogliosi di far parte della soluzione a tante sfide che affrontiamo attualmente, come i cambiamenti climatici e il crollo degli ecosistemi.

A tal fine, il coordinamento europeo Via Campesina (ECVC) sta conducendo una campagna per incoraggiare i suoi membri, nonché altre organizzazioni di produttori alimentari su piccola scala e organizzazioni di lavoratori nel settore alimentare e agricolo che fanno parte del movimento Nyéléni e dei loro alleati per agire il 17 aprile.
Esistono diversi modi in cui puoi essere coinvolto:

Per partecipare alla Campagna:

Invio lettera e/o richieste

puoi aggiungere le tue richieste locali a questa lettera e inviarla durante la settimana del 17 aprile ai tuoi governi o parlamentari locali, regionali e / o nazionali.
E’  importante inviare tutto via email a info@eurovia.org. A livello europeo, questa lettera sarà indirizzata ai decisori (Commissione Europea, Consiglio, membri dei comitati competenti), se vuoi puoi anche tu contattare
info@eurovia.org se vuoi che appaia la firma della tua organizzazione.

Partecipando alla campagna fotografica online.

Scrivi una frase su un pezzo di carta o un cartello che termina la frase “Orgoglioso di essere contadino e … / Orgoglioso di sostenere i contadini perché …”.
La risposta può essere semplice, ad esempio “… nutrire la popolazione locale”, “… aiutare ad affrontare i cambiamenti climatici”, “recuperare la terra locale”, “… sono la spina dorsale del nostro sistema alimentare”, “… mi forniscono cibo fresco locale ogni
giorno “ecc.
Potresti tenere il cartello e scattare una foto nei campi, in fattoria, al mercato locale, nelle aree di produzione, mentre mangi cibo locale o in qualsiasi spazio che rappresenti la vita contadina, e pubblicalo online.

Usa gli hashtag #StayHomeButNotSilent e #PeasantsRights e tagga ECVC.

Cos’altro? 

È semplice. Il 17 aprile chiedi alla tua rete, i tuoi alleati di fare quanto segue

1. Scarica QUI http://tiny.cc/17aprilnyeleni I loghi che puoi utilizzare per la campagna online e utilizzali nei tuoi post.

2. Scrivi il tuo messaggio su carta, gira un video o registra l’audio con la tua risposta a “Orgoglioso di essere contadino perché … / Orgoglioso di sostenere i contadini perché …”

3. Usa gli hashtag #StayHomeButNotSilent e #PeasantsRights e condividi le tue risposte su qualsiasi canale di social media che potresti usare – twitter (tag @ ECVC1) Assicurati di incoraggiare altre persone a fare lo stesso taggandole.

4. Inviare la lettera allegata ai responsabili politici responsabili nel proprio paese dopo aver aggiunto le richieste locali e inviare a info@eurovia.org.

Il momento del cambiamento è ora e ti invitiamo a partecipare in ogni modo possibile! Aiutaci a mostrare al mondo che siamo orgogliosi di essere contadini e pronti e disposti a far parte della soluzione ai problemi del mondo.

Qui il coordinamento europeo de La Via Campesina per tutte le informazioni