Per non spegnere i riflettori sulle piccole realtà produttive della Valnerina, colpite dai terremoti del 2016, ad un anno dal sisma torna Valner.In.A.Box, progetto promosso da AIAB Umbria, Fa’ la cosa giusta! Umbria e Legambiente Umbria.

Lo scorso anno l’iniziativa portò dei risultati inaspettati e importanti: in meno di un mese vennero venduti in tutta Italia oltre 1200 pacchi. Così anche quest’anno sarà possibile regalarsi e regalare per Natale un box con il meglio della Valnerina in tavola: legumi, formaggi, salumi, pasta, confetture, zafferano.Sono 6 le prime aziende coinvolte: “Dolci Giuseppina” di Monteleone di Spoleto, “Colforcella”, “La Sibilla” di Norcia, “Il Castello del Sole” di Cammoro, “Maiale Brado” di Norcia, “Pastificio Leopardi” di Norcia.

Valner.In.A.Box
Il box è disponibile in due fasce di prezzo da 20 e 30 euro
e si può ordinare scrivendo a valnerinabox@gmail.com o telefonando allo 075 5150265

Insieme alle aziende le tre realtà promotrici di Valner.In.A.Box puntano a costruire un percorso per contribuire alla rinascita della comunità e dell’economia locale di Norcia, della Valnerina e dell’Appennino. Continuando a far lavorare con canali alternativi di vendita le piccole realtà, molto spesso a conduzione familiare, che un anno dopo le scosse necessitano ancora di un supporto operativo per rilanciarsi.